Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Rapidi. 57

so impetuoso trasporto son benefiche e generose indoli con forza portate, e con elevazioue ed attività straordinaria verso il bene del genere umano, verso le nobili azioni, e le virtù più care, la bontà, la clemenza, 1’ umanifà, la liberalità, la fedeltà, che sono le lor divinità più adorate quaggiù, siccome sono abborriti mostri per loro l’interesse, l’orgoglio, la ferocia, l’inumanità, che vorrebbono strascinare davanti ai tribunali, e allor più, quando quei mostri sono impuniti, o trionfanti, e che la virtù oppressa dee tacere, e piagnere nascosamente. Benché altre volte abbiamo parlato, e a parlare abbiamo di questo, qui pure io ricordiamo a proposito della rapidità; essendo massime a tal proposito, che l’entusiasmo può dirsi un fuoco divoratore, inquieto, impaciente, un sottilissimo spirito dappertutto diffuso, e penetrante, allorché incontra quell’anime di lui più capaci, sicché da un termine all’altro d’Europa investite da lui, e turbinate, per così dire, verso un centro comune formano una invisibile società, e repubblica governata dagli stessi principi, e leggi, ed affetti, onde