Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/185

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

173

CAPITOLO XLIII.




D’altre donne che trova nel detto giardino.


Aveami già quel canto e la bellezza
     Delle giovani donne l’alma presa,
     E riempiuta di nuova allegrezza,
Tanto che ad altro la mente sospesa
     5Con gli occhi non tenea, che non faceano
     Alli raggi di lor nulla difesa;
E com’io loro alzai, vidi sedeano
     Donne più là quasi sè riposando,
     Che forse fatta festa innanzi aveano.
10Queste, mentre io andava riguardando,
     D’erbe e di frondi tutte coronate
     Vidi, ed insieme d’Amor ragionando.
Ver è, ch’ell’eran di maturitate
     Di costumi, e di senno, e di valore,
     15E di bellezza molto, e molto ornate.
E volto verso là, il primo ardore
     Della bellezza dell’altre fu spento
     Di tutte fuor che d’una nel mio core.