Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8 AMOROSA VISIONE

Vedi com’io mi son sicuro mosso,
     80Vedi ch’io vegno, e trascorro di voglia,
     D’ogni altra cura nella mente scosso.
Ir si conviene qui di soglia in soglia
     Con voler temperato, che chi corre,
     Talor tornando convien che si doglia.
85Sì era il suo dir vero, che apporre
     Nè contro a darvi io non are’ potuto,
     Nè dal piacer di lei potuto torre,
In ciò ancor ch’io avessi saputo.