Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/73

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

61

CAPITOLO XV.




Dove l’autore conta d’una bella storia dipinta nella bella sala dov’è figurato l’Amore e Venus, e assai gente che li seguitano.


Quella parte dov’io or mi voltai,
     Cogli occhi riguardando e colla mente,
     Di storie piena la vidi ed assai.
Volendo adunque d’esse pienamente,
     5Almen delle notabili parlare,
     Rallungar si convien l’opra presente.
E però dico, che nel riguardare
     Ch’io feci, a guisa d’un giovane prato
     Tutta la parte vidi verdeggiare.
10Similmente fiorito ed adornato
     D’alberi molti e di nuove maniere,
     E l’esservi parea gioioso e grato.
Tra’ quali in mezzo d’esso al mio parere
     Un gran signor di mirabile aspetto
     15Vid’io sopra due aquile sedere.
Al qual mentre io mirava con effetto,
     Sopra due lioncelli i piè tenea,
     Ch’avean del verde prato fatto letto.