Pagina:Boccaccio - Il Filostrato di Giovanni Boccaccio nuovamente corretto su i testi a penna, 1831.djvu/255

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IL

FILOSTRATO

DI GIOVANNI BOCCACCI



PARTE OTTAVA



ARGOMENTO

Incomincia la parte ottava del Filostrato, nella quale primieramente Troilo con lettere e con ambasciate ritenta Griseida, la quale il mena per parole. Appresso per uno vestimento tratto da Deifebo a Diomede conosce Troilo uno fermaglio il quale avea dato a Griseida, e Griseida dato a Diomede. Troilo si duole con Pandaro, e del tutto di lei si dispera. Ultimamente uscendo alla battaglia fu morto da Achille, e finiscono i suoi dolori. E primieramente Troilo con lettere e con ambasciate ritenta la fede e l’amore di Griseida.


I.


Egli era, com’è detto, a sofferire
     Già adusato, e più nel fece forte
     L’alto dolor, da non poter mai dire,
     Che ’l padre, ed egli e’ fratei per la morte
     Ebber d’Ettor, nel cui sovrano ardire
     E le fortezze, e le mura e le porte
     Credean di Troia, il qual lunga stagione
     Gli tenne in pianto ed in tribolazione.