Pagina:Boselli - Discorsi di guerra, 1917.djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

13

BOSELLI. (Segni di attenzione). Il mio ordine del giorno ha prevenuto gli applausi coi quali la Camera accolse l’ordine del giorno dell’On. Ciccotti (Applausi), poiché uno stesso concetto, uno stesso sentimento ci ha ispirati: il concetto dell’unione, il sentimento della Patria.

Il mio ordine del giorno chiede e conferma quella concordia di voti la quale, al di sopra e al di fuori delle divisioni parlamentari; al di sopra e al di fuori degli apprezzamenti contingenti, esprime l’anima della nazione che è tutta fortemente e ferventemente unita in un solo intento, in un volere solo (Applausi').

Il mio ordine del giorno si ricongiunge alla deliberazione con la quale questa Camera deliberò la magnanima impresa. Approvando la politica nazionale del Governo, confermando al Governo la nostra fiducia, noi diciamo che l’ha fin qui bene interpretata e che abbiamo fede che continuerà ad esplicare la politica nazionale con la stessa vigoria, con la stessa larghezza di idee, con la stessa decisione di propositi per l’Italia e per la civiltà con le quali ha fin qui proceduto (Approvazioni).

Noi abbiamo inteso le dichiarazioni del Governo, dichiarazioni le quali ci rassicurano che l’Italia proseguirà a sostenere impavidamente e senza fermarsi i diritti di tutte le genti italiane, e che darà all’Adriatico una nuova storia di italianità (Vive approvazioni).

Noi avvalorando questa politica, non solo corrispondiamo al mirabile patriottismo del paese, al patriottismo che tutti ci ispira, tutti ci guida, ma proseguiamo le più splendide, le più eloquenti tradizioni del Risorgimento italiano.