Pagina:Botta - Supplemento alla Storia d'Italia.djvu/132

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

128

i partigiani della costituzione francese, o della pura democrazia. Cerco di reprimere il primo, sostengo il secondo, e modero il terzo, perché il partito dei secondi è quello dei ricchi proprietarj, e dei preti, che in ultima analisi finirebbero con guadagnare la massa del popolo, che è essenziale di cattivare al partito francese. L’ultimo partito è composto di gioventù, di scrittori, e di uomini, che, come in Francia, ed in tutti i paesi, non amano di cangiar governo, e non amano la libertà se non per far una rivoluzione. I Tedeschi, ed il Papa riuniscono il loro credito per fare insorgere gli abitanti degli Appennini; i loro sforzi sono inutili: una parte della Garfagnana si era frattanto rivoltata, egualmente che la piccola città di Carrara. Ho mandato una colonna mobile di pochi soldati per mettere quelle genti alla ragione, e fare esempi terribili che insegnino a questi montanari a non scherzare con noi. La rivolta degli Appennini, se si facesse al momento in cui fossimo impegnati col nemico, ci darebbe molto da fare. Queste montagne arrivando fino a Tortona, gli abitanti potrebbero interromperci le comunicazioni: così vi tengo gli occhi di continuo.

In questo momento le Repubbliche Cispadane sono riunite in un congresso che tengono a Reggio.




Dal Quartier Generale di Milano li 8 nevoso anno 5

(28 Decembre 1796)


LXX - Al Direttorio esecutivo.


I Veneziani avendo ricolmato di attenzioni l’armata del Generale Alvinzi, ho creduto dover prendere una nuova precauzione, impadronendomi del castello di Bergamo, che domina la città di questo nome, ed impedire ai partigiani nemici di venire ad interrompere la nostra comunicazione fra l’Adda, e l’Adige. Fra tutte le provincie dello Stato di Venezia, quella di Bergamo