Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Parte II. Cap. V. 127

correre un? eterno male P Se Vi folle. r0 due Anime, potrebbe arr’rfchiarne una( e pure farebbe imprudenza ); ma efTendo una [ola, le quella perifce,la ina- ruina farà eterna,. ed irreparabin le . E perciò, quantunque la. nofira. Fede folle incerta, pure vorrebbeogni ragione, che cialcuno lal’ciafl’e i Lp’òchi e brevi beni che può godere in quefia Terra, per guadagnarfi una Felicità immenfa ed eterna, e per liberarfiv dal pericolo dÎincorrere un’eterna miferia.

Oltrechè, anche a riguardo della. vita preferite, parlando in verità, .i veri piaceri fon quelli che fon permefli: mentr’eglino fon puri ed’innocenti, e liberi dal pentimento,. dal rimorl’o» ,e dal timore,. da’ quali j non poffono disbrigarfi i Difioluti . E facciano quanto vogliono per perfuaderlì ,che fieno falfe le Verità- eterne, poichè i l’udetti funelli effetti del pecca. to,’non derivano già dal pregiudizio dell’educazione, come fognanofì Mi-