Pagina:Breve dissertazione contra gli errori de moderni increduli - Liguori.djvu/77

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Parte II. Cap. II. 73

venuti, fuori del tempo della morte di Gesu-Cristo?

Lascio le altre molte Profezie così del Vecchio, come del Nuovo Testamento, perchè supposta la verità già provata di quelle solamente che abbiamo addotte, è superfluo il provare l’esistenza e l’avvertimento delle altre. Il voler dubitare poi, se le suddette Profezie sieno state scritte prima, o dopo de’ fatti avvenuti, e se veramente scritte da’ Profeti, come si legge nella Sacra Scrittura, ciò non può scufarsi da una gran temerità: poichè i loro libri comunemente sono stati ricevuti sempre come genuini, onde per privargli di questo antico e certo possesso, dovrebbesi da Contrarj provare con ragioni chiare e certe, che sieno essi apocrifi . Gli stessi nemici più infesti della Religion Cristiana, come Celso, Porfirio, Giuliano, etc. non hanno lor contesa la loro genuinità. Oltrechè domandiamo, quali altri mai poteano essere gli Autori veri di que-