Pagina:Campanella - La Città del Sole, manoscritto, 1602.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

9v

[versione diplomatica] ch’è impotent’al coito, e quali membra con quali si confanno, e cossì sendo ben lavati si donano al coito ogni trè sere; e nõ accoppiano se nõ le femine grandi, e belle alli grandi e virtuosi, e le grasse à macri, e li macri alle grasse per far temperie. La sera vanno i fanciulli, et si accõciano li letti, e poi vanno a dormire secondo ordina il mastro, e la maestra, ne si pongono al coito se nõ han digerito, e pa fanno oratione, et hanno belle statue di huoĩ illustri dove le donne mirano, poi escono alla fenestra, e pregano Dio del cielo che li dona prole buona, e dormino in due celle, sparti fin à quell’hora che s’hanno a congiungere, et all’ha va la maestra, et apre l’uscio dell’una, e l’altra stanza. Quest’hora è determinata dall’Astrõgo e medico, e si forzano semp̃ di pigliar tempo che e siano orientali dal Sole in casa benigna, e che sian mirati da di buono aspetto e da così il , come la , di spesso sono Afete et per lo più vogliono in ascendente, ma assai si guardano che , o nõ stiano in Angolo, perche tutti quattro Angoli con o □ infettano,1 e da essi Angoli è la radice della virtù vitale, e della sorte; nõ si curano di satellizio, ma solo degli aspetti


[versione critica]

ch’è impotent’al coito, e quali membra con quali si confanno, e cossì sendo ben lavati si donano al coito ogni trè sere; e non accoppiano se non le femine grandi, e belle alli grandi e virtuosi, e le grasse a macri, e li macri alle grasse per far temperie. La sera vanno i fanciulli, et si acconciano li letti, e poi vanno a dormire secondo ordina il mastro, e la maestra, ne si pongono al coito se non han digerito, e prima fanno orazione, e hanno belle statue di uomini illustri dove le donne mirano, poi escono alla fenestra, e pregano Dio del cielo che li dona prole buona, e dormino in due celle, sparti fin a quell’ora che s’hanno a congiungere, ed all’ora va la maestra, e apre l’uscio dell’una, e l’altra stanza. Quest’ora è determinata dall’Astrongo e medico, e si forzano sempre di pigliar tempo che Mercurio e Venere siano orientali dal Sole in casa benigna, e che sian mirati da Marte di buono aspetto e da Saturno così il Sole, come la Luna, di spesso sono Afete e per lo più vogliono Giove in ascendente, ma assai si guardano che Saturno, o Marte non stiano in Angolo, perche tutti quattro Angoli con opposizioni, o quadrati infettano,1 e da essi Angoli è la radice della virtù vitale, e della sorte; non si curano di satellizio, ma solo degli aspetti

  1. 1,0 1,1 Annotazione sul margine sinistro, ndt.