Pagina:Cantoni - Trattato completo di agricoltura, 1855, I.djvu/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

materie grasse vegetali. 109

tali sarebbero i grassi, gli olii, le cere. Di queste sostanze se ne trovano anche negli animali; nelle piante stanno specialmente nei grani (lino, arachide, noce, colzat, ecc.) e nel pericarpo del frutto (ulivo, ecc.), ove formano alcune goccioline che riempiono particolari cellette. Si ottengono le materie grasse spremendo o comprimendo queste parti, col soccorso anche del calore che ne aumenta la fluidità.

Le piante che danno una maggior quantità di queste materie sono l’ulivo, il ravizzone, il lino, il ricino, il noce, il mandorlo, il girasole, la canape, la camellina, il nocciuolo, la senape, il limone e gli acini dell’uva. Tali sostanze sono insolubili nell’acqua, solubili nell’alcool e negli eteri. Quei grassi che distillano a forte temperatura senza decomporsi diconsi olii fissi. Gli olii assorbono chi più chi meno l’ossigeno atmosferico; alcuni che ne assorbono poco, prendono un odore disaggradevole e rancidiscono, e diconsi grassi, come quello d’ulivo, di mandorle dolci e di ravizzone; quelli che ne assorbono di più e prontamente, solidificandosi e prendendo un aspetto resinoso, diconsi essiccanti, quale sarebbe l’olio di noce, di lino e di ricino.

§ 119. Quasi tutte le materie grasse col caldo si possono unire alle soluzioni alcaline, specialmente a quelle di soda, potassa ed ammoniaca. Questa unione dicesi saponificazione, come già vedemmo parlando della soda e della potassa. Scomponendo queste saponificazioni, e separando la materia grassa che era combinata agli alcali, trovasi che questa non è più identica a quella di prima, poichè si scioglie nell’alcool bollente, e col raffreddamento lascia depositare dei cristalli d’un bianco madre perla, i quali costituiscono un corpo grasso con proprietà acide. Questo corpo grasso acido non è identico in tutte le sostanze grasse vegetali trovandosene tre principali varietà, dette: acido stearico, acido margarico ed acido oleico. La composizione di tali acidi è la seguente: