Pagina:Caterina da Siena - Epistole, 3.djvu/224

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
224

22/j.

per Dio, e non per sè. Bene sentirebbe nondimeno una santa piccola tenerezza, quando si vedesse dilungare da quella cosa che ama. Or questa è la regola ed il modo eh io voglio che teniate, acciocché siate perfetto. Non dico più. Permanete nella santa e dolce dilezione di Dio. Jesù dolce, Jesù amore.

... *.. t ’ i.. ’