Pagina:Caterina da Siena - Epistole, 3.djvu/225

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

225

225 Annotazioni alla Lettera 132.

(J) Qnesto fra Gerolamo da Siena religioso eremitano «li s. Agostino Don potè esseie figlio di Nicolò Bnrtolino dell’ illustre famiglia de’ Bonsignoii di Siena come «svisò monsignor Lan1 ucci nell’elogio che forma di costui. Poiché quel Fra Gerolamo della famiglia de’ Bonngnori, di cui parla il Landucci, fece la sua professione nel 1433, come consta da scritta che serbasi in quel convento, e morì nn giugno del 149^ d’anni 99, di che dorrebbe esser nato del 396, cioè 16 anni poi la morte della scinta ec. Bisogna credere adunque che questi fosse altri da colui, sebbene somigliante di nome, di patria e di ordiue ec. Del resto di lui parla il Griffe ri ni nel processo fatto del 1411, e ne parla come d’uomo di molto credito e tuttora mente nel mooistero di Lecceto.

(Z?) Siccome pazzo ebbro ed innamorato di noi. Questo modo di dire usato dalla santa nel parlare dell’amore di Cristo verso gli uomini vnolsi intendere dell eccesso di carità onde, poiché aievamo provocala l’ira d lui, a tanto suo costo ei ci volle ricomperare!

de’ somiglianti occorrono non rado iie’ferrorosi trasporti d’altri santi.