Pagina:Caterina da Siena - Epistole, 3.djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

33

33 santa considerazione, pensando che Dio vi facci degno di sostenere per amore della Verità, e d’essere perseguitato per lo nome suo con vera umiliti, reputandovi degno della pena ed indegno del frutto, e tutle le cose che avete a fare, fate con prudenzia, ponendovi Dio dinanzi all’occhio vostro, e ciò che avete a dire o a fare, ditelo e fatelo dinanzi a Dio ed a \oi, e col mezzo della santissima orazione, ine trovarete il dottore della santa clemenzia dello Spirito Santo, il quale infonderà uno lume di sapienzia in voi, che vi farà discernere ed eleggere quello che sarà suo onore.

Questa è la dottrina che n’ è data dalla prima dolce Verità, procurando il nostro bisogno con smisurato amore.

IV. Se venisse il caso, carissimo padre, che vi trovaste dinanzi alla santità del vicario di Cristo dolcissimo e santissimo padre nostro, umilmente me li raccomandate, rendendomi io in colpa alla santità sua di molta ignoranzia e negligenzia, che io ho commessa contra Dio e disobedienzia contra il mio Creatore, il quale m’invitava a gridare con ansictato desiderio, c.

che con l’orazione gridassi dinanzi da lui, e con la parola e con la presenzia fussi presso ai \icario suo.

Per lutti quanti i modi ho commessi smisurati difetti, per li quali io credo che elli abbia ricevute molte persecuzioni, e la Chiesa santa per le molte iniquitadi mie. Per la quale cosa, se elli si lagna di me. elli ha ragione; e di punirmi de’difetti miei; ma diteli che io giusta al mio potere m’ingegnarò di correggermi nelle colpe mie, e di fare più a pieno l’obedienzia sua (Z?), sicché io spero per la divina bontà, che voilerà l’occhio della sua misericordia verso della Sposa di Cristo, e del vicario suo, e verso di me, tallendomi i diletti e la mia ignoranzia, ma verso della Sposa in darli refrigerio di pace e di rinnovazione con molto sostenere, perocché in altro modo, che senza fatica’ non si possono trarre le spine de’molti difetti che affogano il giardino della santa Chiesa, ed a lui farà