Pagina:Caterina da Siena - Epistole, 3.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
60

6o zia io fussi con lui, e così promisi

feci; poi la mallina innanzi la campana andai a lui, e ricevette grande consolazione: menailo a udire la messa e r’ceVelte la santa-comunione, la quale mai più aveva ricevuta. Era quella volontà accordala e sottoposta alla volontà di Dio, e solo v* era rimasto uno limore di non essere forte in su quello punto; ma la smisurata ed allocata bontà di Dio, lo ingannò creandoli tanto affetto ed amore nel desiderio di Dio, che non sapeva stare senza Jui, dicendo: Sta meco, e non mi abbandonare, e così non slato altro che bene, e muojo contento, e teneva il capo suo in sul petto mio. Io allora sentiva uno giubilo ed uno odore del sangue suo, e non era senza l’odore del mio, il quale io desidero di spandere per lo dolce sposo Jesù, e crescendo il desiderio neH’anima mia, e sentendo il timore suo, dissi: confortali, fratello mio dolce, perocché tosto giongiaremo alle nozze: tu v’andarai bagnato nel sangue dolce del Figliuolo di Dio col dolce nome di Jesù, il quale non voglio che l’esca mai dalla memoria, ed io t’aspetto al luogo della giustizia. Or pensate, padre e figliuolo, che il cuore, suo perdette allora ogni limore, e la faccia sua si trasmutò di tristizia in letizia, e godeva, esultava e diceva: Unde mi viene tanta grazia? che la dolcezza dell’ anima mia in’ aspetterà al luogo santo della giustizia: vedete che era giunto a tanto lume, che chiamava il luogo della giustizia santa, e diceva!


Io andarò lutto giojoso e forte, e parrà mini mille anni che io ne venga, pensando che voi m’aspettiate ine, e diceva parole tanto dolci che è da scoppiare della bontà di Dio. Aspcllailo dunque al luogo della giustizia, ed aspcllai ivi con continua orazione, e presenzia di Maria, e di Catarina vergine

martire, ma prima che io giognesse a lui io mi posi giù, e distesi il collo in sul ceppo, ma non vi venne, che io avessi pieno T alletto di me: ivi suppregai, e costrinsi, e dissi Ma* ria, che io voleva questa grazia, che in su quello punto gli desse uno lume ed una pace di cuore, e poi