Pagina:Cattaneo - Rivista di varii scritti intorno alla Strada ferrata da Milano a Venezia.djvu/52

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

da milano a venezia 91

quello delle cose. E questo e gli altri radicali errori, che il lettore conosce, vennero accolti con vivi e replicati applausi di piena approvazione (Protocollo ec., pag. 13).

Allora il sig. J, Castelli, forse non ricordandosi più che la strada di Monza era già fatta da altri, e la locomotiva vi aveva già corso le sue prime prove, propose il dubbio se la società dovesse fare la sua strada per Monza o per Treviglio. Il suo dubbio venne anch’esso accolto con applausi, non però unànimi. Ma tuttavia l’adunanza deliberò ch’entro a quindici giorni, che divennero poi quattro mesi, si dovesse eleggere una commissione di tre tecnici e due statistici, per chiarire il dubbio del sig. Castelli. I quali avendo, dopo altri quattro mesi, pronunciato che convenisse fare la strada per Monza, rimane ancora che gli azionisti dicano la loro volontà; e frattanto l’anno primo del privilegio andò compiutamente perduto. E v’è di più che anche la strada di Monza a Bergamo è preoccupata, e di poco stava che non fosse occupata anche quella da Bergamo a Brescia.

In che consista la questione di Bergamo.

S’intende forse che si debba fare una seconda strada, ed anch’essa per Monza? oppure che la società, la quale ha l’intero privilegio, e non ha peranco ragione d’essere pentita, debba lasciarne cadere la parte migliore, quella cioè che riguarda i tronchi di strada più prossimi a Milano, la città più popolata, più industriosa, e oltre modo più ricca di tutte? Ammetto, contro l’opinione del sig. J. P., che la società possa cedere una parte' del suo privilegio, poiché si convenne negli statuti che lo possa cedere per intero, e il diritto maggiore comprende il minore. Ammetto che lo possa fare, quando l’interesse suo glielo consigli, e quando massimamente la communicazione a vapore tra Venezia e Milano venga con questi concerti assicurata, anzi condotta a più pronto esercizio. Ma di questa cessione, e della convenienza di conchiuderla o di rifiutarla, nulla si è giudicato; e senza questa premessa è inutile ogni altro discorso.

E vero che quando i movimenti di due strade si possono radunare sopra una sola, questa a circostanze pari potrà dare un reddito più pingue. Ma dopo le cose dette, non