Pagina:Catullo e Lesbia.djvu/255

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

VARIANTI. 249


Del Partenio, che vuole s’abbia a leggere modeste, perchè, com’ei dice, moleste non conventi cum precedentibus verbis, è riverenza tacere. Bella convenienza difatti fra turpe e modeste! Stanno così bene insieme come il credo coi fichi, per dirla alla siciliana.




CVII.


Fra tanta varietà di lezioni, tutte, qual più qual meno, tirate co’denti, ho creduto miglior partito attenermi con lo Scaligero, alla più vetusta.




CIV.


Pag. 188.          Sed tua, Copone, omina nostra facis.

Nei MS. e nel codice di Maffei: Tappone; nel Patavino: Tripone; il primo sarebbe, secondo lo Scaligero,