Pagina:Cenni storico-bibliografici della R. Biblioteca nazionale di Firenze.djvu/32

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

32

La biblioteca Nazionale sta aperta tutti i giorni dell’anno, tranne i festivi d’intiero precetto, il giovedì grasso e gli ultimi due giorni del carnevale, il giovedì ed il venerdì santo, il dì 14 marzo ed il dì 28 di luglio, natalizio ed onomastico del nostro Re. L’orario è dalle 9 alle 5 pomeridiane dall’aprile a tutto il settembre, negli altri mesi si chiude alle ore 4. A chiunque è lecito di accedere alla biblioteca, ed i libri si concedono senza limitazione di numero, previa domanda in scritto sopra una scheda stampata che deve essere sottoscritta dal richiedente. Se questi poi avesse bisogno di consultare i cataloghi gli è lecito di farlo sotto la sorveglianza del capo distributore, il quale è tenuto ad assisterlo nelle sue ricerche. Scritta la scheda, il richiedente la consegna ad uno dei distributori; il quale, cercati e consegnati i libri domandati, la passa all’impiegato che ha l’incarico di sorvegliare la sala di lettura; e da questo viene trascritta in apposito registro, conservata, e restituita poi allo studioso quando riconsegna il libro a cui appella.