Pagina:Codroipo - Dialogo de la caccia de' falconi, astori, et sparvieri, 1614.djvu/106

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


88 De la Caccia pernice. & mentre ciò fiafatto con diligenza,farà ben fcatifo l’uccello.ma feto ffaruiero hauejfe rotta la coda^^O* bifognajje mutargliela fà bifogno trouar ’-una coda digauinello:&,fe fi può hauer mutata,e migliore, chefiorai. cauate d ’-una in ’nna tutte le penne de la coda del gauinello, fatte nette, nel tugo figli dà <-un taglietto per lungo, poi fi nj anno accommo dando per ordine,fi come risanno in runa carta. &, trouati de * rami di fico con le foghe, & co * fichi,che,rompendoli, gettino latte,fifà pigliare lo (far mero, & ben acconcio col petto fipra njn cofano, fi piglia <-un poco di carta,&figltfà <-vn buco tanto, che pojfa entrare la coda rotta di ejfo ffaruiero; la quale-» fi caccia dentro di ejfo buco: sì chegli leua in fiufio tutti i piumini, che di fitto, & di fipra gli ftanno. (dfi,trouata euna forfice tagliente fi gli t agita tutta ejjacodafin apprejfo il tugo. indi, pigliate._* ad >~una ad runa le penne. _> delgauinello, (efi ben toccate in quel latte tenace del fico, fi gli <uanno cacciando in ejfitughi,cominciando di qua di là da le bande, (dfi poi tenendo di mano in mano fino ai fopracopenhi. pofiia, leuata la carta,fi laficia lo (par utero ficapellato in luogo ripofio: che, toccando fi, acconcia,^ accommoda bemfpmo da fi mede fimo. Quefio e quel tanto, di che io ne ho potuto render contò in materia degli ‘-uccelli, fi io hauejfi mancato in molte-» co fi, come perauentura poffo hauer mancato,fgfi s’io non hauejfi ragionato così ordinatamente, come fi conuemua in tal profeffione j ifcufate, Signore, la tniaimperfettioue, ancorché