Pagina:Codroipo - Dialogo de la caccia de' falconi, astori, et sparvieri, 1614.djvu/117

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Deli Smerigli,&c. pp gli taluitio. Quando adunque lo Smeriglio comincia andare prontamente fui lodro, (efi fen^a penfìero affetta lo firuzgiero in terra, jì chiama p-oi al lodro m due, cioè tenendo un compagno lo Smeriglio, ptfi chiamandolo fempre l’altro con /’uccelletto uiuo [opra il lodro: & così con piacere figli dà anche cognitione de lauocts. il che fatto per tre, o quattro giorni, egli comincierà poi a venire a la evolta del ladro. & quando egli comincia a ciò fare, fi può fubito farlo <■volare: &, pofagli un poco difame eìlraor dinaria, fi <~uà a ritrouar la lodola capelluta; la quale è affai meno gagliarda 3 che la lodola campagnola, ouero caìlandra: Ù* s trouatala lontana da le cafie, O* m campagna più aperta 3 che fi può 3 canata la lunga, & il capelletto a lo Smeriglio, O* lafciandolo pigliare un poco d’aria, fi uà poi pian piano accodando fi doue fitroua efia capelluta: la quale leuandofitn aria, & rveduta da lo Smeriglio, egli fe le fiaccherà dietro, dopo lunga, ò prejìa colata, fecondo thè farà gagliarda, fi ~verrà poi a render in qualche macchia, ouero in qualche altro luogo, doue penfì meglio faluarfi. Albera lo frullerò accoflatofì con defirezga cerchi con la bacchetta far hi-* rvfcir da la macchia: O* 3 fe così toflo non poteff’e, habhta un’uccelletto attuo, & poflolo fopra il lodro 3 chiamandoloi lo pafca con maggior piacerebbe può: &, cosi continuando, cerchi le campagne più lontane da le cafe 3 cbe può, fin che gite ne faccia pigliare alcuna-* > Et fe fi potrà hauerne una ulna 3 & gagliarda, non farà male ne’ primi tempi fargliene traina, mà non già agliata per modo alcuno. ma uadafì in N i una