Pagina:Commedia - Paradiso (Buti).djvu/220

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
     208 p a r a d i s o   vi. [v. 82-96]   

erano stati infino a questo 320. Volse Iddio che triunfasseno insieme lo padre e ’l figliuolo di coloro, che avevano offeso Iddio Padre e lo suo Figliuolo; et allora, pacificati tutti li nimici del romano imperio, fu serrato la sesta volta lo tempio di Iano, et allora Acaia, Licia, Rodi, Costantinopuli, Samnio, Tracia, Cilicia, Commagene redutte a province, obbedittono a le leggi e rettori romani. E Vespasiano resse lo imperio anni 9, e poi Tito suo figliuolo anni 2, e poi Domiziano suo fratello anni 15; e però ben dice lo testo che la insegna dell’aquila poi: corse con Tito a far vendetta Della vendetta del peccato antico; cioè a far vendetta della morte di Cristo, che fu per vendetta del peccato d’Adam. E quando il dente longobardo morse La santa Chiesa; ora finge l’autore che Iustiniano, continuando lo suo parlare, dica come Carlo Magno filliuolo del re Pipino di Francia venne a soccorrere la santa Chiesa e fu fatto imperadore, e così venne lo imperio allora ai Franceschi, cioè lo imperio dei Romani che infine a quine era stato in Grecia a Costantinopoli, benchè in Italia fusseno stati in quel tempo alquanti re siccome Odeacro e Teodorico, e così degli altri. Questo Carlo, avendo già regnato sopra li Franceschi anni 33, primo dei Franceschi: imperò otto anni et incominciò nelli anni Domini 802, essente Irene madre di Costantino, lo quale ella avea accecato, imperadrice dei Romani a Costantinopuli. Essendo Papa Leone, elessono li Romani per suo imperadore Carlo Magno, e lo suo figliuolo Pipino fu fatto re d’Italia, et a Carlo Magno succedè 1 nello imperio Ludovico suo figliuolo ancora, et a Ludovico Lottario suo figliuolo nello imperio succedè, al quale succedè Ludovico secondo figliuolo di Lottario, al quale succedè Carlo secondo, al quale succedè Carlo terzo, al quale succedè Arnolfo primo, al quale succedè Ludovico terzo. E nel tempo suo ritornò lo imperio a l’Italiani et a li Tedeschi infine ad Otto 2 primo, nel tempo del qual venne lo imperio al tutto ai Tedeschi; ma dal tempo di Ludovico terzo infine ad Otto primo stette diviso lo imperio: imperò che ne fu uno in Italia, et uno ine la Magna; e questo addivenne, perchè l’imperadori franceschi non difendevan li Romani da’ Longobardi che facevano loro molte violenzie. E perchè l’autore dice: E quando il dente longobardo, debbiamo sapere che Longobardi si chiamavano li Lombardi, li quali furno Franceschi e Germani che passorno l’alpi, e vennono li Franceschi prima sotto lo guidamento di Belloveso 3 loro duce, e cacciorno li Toscani che aveva 12 città di là dal monte Appennino, come di qua altrettante, e feceno Melano. E dopo loro vennono li Germani sotto Citonio duca

  1. Succedè naturale piegatura dall’ infinito succedere. E.
  2. Otto; Ottone, alla maniera d’ altri nomi vegnenti dal nominativo latino come Dido, Pluto, imago, sermo ec. E.
  3. C. M. Bellonese