Pagina:Compendio del trattato teorico e pratico sopra la coltivazione della vite.djvu/162

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

o[ 159 ]o

non possono servire in questo caso, perchè sono loro stessi egualmente pericolosi per la mutazione di stato alla quale possono facilmente giungere. Il solo zinco, combinato collo stagno, preserva dall’azione de’ corpi estranei, e forma con esso lui una stagnatura solida, e durevolissima. Ecco la maniera di prepararla, e di servirsene: si netta subito il vaso, che si vuole stagnare; non sarebbe inutile fregar bene la superficie con pietra di selce.

La prima stagnatura (colla sola intenzione di rivestire il rame di uno strato uniforme) si dà collo stagno puro, e col sale ammoniaco.

La seconda con una lega di due parti stagno, e tre di zinco, applicata sulla prima mediante il sale ammoniaco. Ricoperto il primo strato interamente, si netta colla creta e l’acqua, e si eguaglia in seguito sull’incudine col martello.

Il governo ristabilirà presto, senza dubbio, quegli attivi ispettori, ed istrutti, che vegliavano con tant’attenzione, acciò i prodotti delle fabbriche, delle manifatture, fossero conformi agli ordini, e non presentassero nella loro composizione niente da compromettere, od alterare la salute dei cittadini. Speriamo, che quell’uomo celebre, che non à mai penetrato nei laboratorj senza farvi conoscere una verità utile, senza avere strappato all’infelice pratica (routine) qualcuno dei troppo numerosi suoi partigiani, non obblierà un oggetto così essenziale, tra i bei progetti che medita, per rendere alle nostre arti lo splendore, e la preponderanza, che devono avere sotto il bel secolo di Bonaparte.