Pagina:Compendio del trattato teorico e pratico sopra la coltivazione della vite.djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

o[ 69 ]o

bel sarmento, che promette dei frutti. Si taglia il sarmento a due, tre occhi sopra la cassa, ch’è riempita di buona terra, e fissata in aria da due buoni uncini. Bisogna bagnarla spesso, perchè la terra posta così perde presto tutto il suo umido. Prima della maturità, si separa questa margotta dal suo stipite, si levano le parti superiori al grappolo più alto, e si conserva la cassa difesa dal freddo, avendo cura d’irrigarla di tempo in tempo. Questo è il miglior modo, che si possa impiegare per ottenere precocemente dell’uva.




A questo capitolo segue nell’originale la lista delle principali specie di viti, che si coltivano in Francia. Il traduttore italiano à creduto bene sopprimerla, come poco interessante per noi, ed avrebbe in cambio amato sostituirvi quella delle varie specie, che si coltivano nel suo regno; ma medico e niente agricoltore, gli è mancato il mezzo di farlo con quella esattezza, che avrebbe richieduto la cosa. I voti del Cav. Filippo Rè 1 non sono ancora stati esauditi, e per quanto egli sappia, manchiamo tuttavia di una razionale oenologia italiana, la quale sia basata su certi prjncipj, e non a semplici relazioni.

  1. Elementi di agricoltura. Ed terza, T. III., p. 44. — Il Trad.