Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/184

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
176 la donna nella beneficenza


mendicanti che venivano a chiedere alle loro porte, e questo era occasione di parata e vanità per chi dava, e avvilimento per chi riceveva.

Ora tutto è mutato; il sentimento della dignità umana, il miglioramento generale della società, ci spinge a studiare i bisogni e i rimedi che possono diminuirei mali inevitabili della vita. È un vasto campo aperto all’operosità della donna che non ha bisogno di guadagnarsi il pane quotidiano; è un lavoro molto più difficile e importante di quello di dare un soldo al mendico, e il quale richiede molto altruismo. Per riuscire ad essere utili ed efficaci occorre intelligenza, costanza, abnegazione e più di tutto aver studiato profondamente i problemi sociali: prevenire i mali invece di reprimerli, avvicinare il popolo per conoscerne i bisogni e aiutarlo col consiglio e coll’esperienza, proteggere le madri ignoranti, procurare che l’infanzia cresca in ambienti sani e siano seguite le