Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/205

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il lavoro della donna durante la guerra 197


cari di cui non sapevano nulla, soltanto che si trovavano in grande pericolo; ed assillate ed affrante dal dubbio e dall’incertezza imploravano di saper qualche cosa sulla sorte dei cari assenti, anche se le notizie dovessero essere sfavorevoli, tutta la verità chiedevano fuorché l’ansia dell’ignoto.

Tutte, tutte le donne vollero adoperarsi per lenire le sofferenze della guerra, una schiera di vispe fanciulle lasciarono i giochi spensierati e divennero vere mamme e sorelle pei bimbi dei richiamali e li custodirono tutto il giorno occupandosene con amore affinché le mamme potessero accudire ai loro lavori; le studentesse nelle ore libere si dedicarono a fabbricare gli scaldaranci, ed escogitarono ogni mezzo per raccogliere quattrini per varie opere sociali, e tulle le donne, giovani, vecchie e bambine, quelle che non potevano resistere alle fatiche, le impiegale le infermiere la-