Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/213

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo terzo 193



§ III.


Quibian vedendo che si andava costituendo una durevole colonia sopra il suo territorio, risolvette di assalire all’improvviso quegli stranieri e d’incendiare lor navi. Dissimulando astutamente le sue intenzioni, fece mostra di raccogliere le sue schiere per combattere il cacico di Cobrava, con cui aveva testè avuta una scaramuccia, nella quale eragli tocca una ferita: mentre apparecchiava l’attacco sotto gli occhi degli Spagnuoli, a bordo del San Giacomo di Palos un uomo osservava attentamente l’andare ed il venire degl’indigeni.

Quest’uomo ha figurato troppo in questa spedizione, perchè abbiamo a non concedergli una menzione alla quale avrebbe diritto anche pel suo solo coraggio, se la virtù non superasse in lui il coraggio quantunque stupendo: egli era di Segura e si chiamava Diego Mendez: ammirazione lo aveva sin da principio attaccato alla persona di Colombo qual servo volontario: lo aveva accompagnato alla sua prima scoperta, ed era diventato uno de’ suoi scudieri, seguendolo in questa qualità nel secondo e nel terzo viaggio. Avendo l’Ammiraglio riconosciuto il suo merito, lo aveva assunto capo segretario della squadra, e posto a bordo del San Giacomo di Palos per rimediare all’incapacità del capitano Francesco di Porras.

Diego Mendez venne a trovare l’Ammiraglio, e gli disse: «Monsignore, le genti che sono passate di qua in assetto di guerra, dicono che vanno ad unirsi con quelle di Veragua per muovere contra gli Indiani di Cobrava: ed io penso che sia per incendiare le nostre navi e trucidarci tutti1.» L’Ammiraglio incaricò Diego Mendez di vigilare sugl’Indiani. Senza metter tempo a mezzo, Diego Mendez armò un canotto, e mosse lungo la costa di Veragua per riconoscere il campo nemico. Non ebbe corsa mezza lega, che trovò raccolti più di mille guerrieri ben provveduti di viveri

Roselly, Crist. Colombo, T. II. 13
  1. Relacion hecha por Diego Mendez de algunos acontecimientos del último viage del Almirante don Cristóbal Colon.