Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/218

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
198 libro quarto

Sulle prime, cinque o sei Spagnuoli caddero feriti presso le baracche, e il contro-mastro del Galiziano, Alonzo Rancon, ne morì. Incuorati da quel fortunato principio, i più prodi Indiani, avendo a vile i giavellotti, irruppero colle loro clave su quel pugno di stranieri di cui ignoravano il valore. «Ma nessuno di questi ritornava indietro, dice un attor principale di quel fatto, perchè colle nostre spade li ferivamo nelle braccia e nelle gambe, egli uccidevamo ov’erano1.» Diciannove guerrieri caddero così in mezzo agli Spagnuoli. Una tale perdita gettò lo spavento nella schiera, che l’Adelantado, armato di una lancia inseguiva, quantunque ferito da un giavelotto. Gl’indigeni si ritrassero a’ boschi, donde scagliavano impunemente le loro frecce. I marinai Bartolomeo Garcia, Giuliano Martin, Juan Rodriguez, i mozzi Donis, Bartolomeo Ramirez, Alonzo de la Calle, Juan Badronij, trovandosi fuor di combattimento per le tocche ferite, la maggior parte mortali, lo stuolo era ridotto a tredici uomini. L’Adelantado incoraggiava quel drappello di prodi: v’ebbe un d’essi che preso da spavento, abbandono il suo posto e diessi a fuggire. Diego Mendez lo chiamò, comandandogli di tornare indietro, ma invano: il fuggiasco rispose, correndo sempre, che voleva salvare la vita2.

In quel mentre, la scialuppa della Capitana giunse davanti la scena del combattimento. Tutti gli Spagnuoli imploravano il suo soccorso. Ma Diego Tristan, ligio alla sua consegna, non volle accostarsi: temeva che i suoi compatriotti, gettandosi d’un tratto nella scialuppa, ove le botti non erano ben allogate, la facessero affondare, il quale accidente avrebbe potuto forse cagionar la rovina dell’Ammiraglio. Egli ebbe il coraggio di resistere alle preghiere3 della maestranza, e di rimanere spettatore del com-

  1. Diego Mendez. — “Pero ninguno dellos volvian porque quedaban allì cortados brazos y piernas y muertos á espada.” — Relacion hecha por Diego Mendez de algunos acontecimientos del último viage del almirante don Cristóbal Colon.
  2. “Al Lombardo chiamato Bastiano, fuggendo furiosamente per ascondersi in una casa, disse Diego Mendez: torna, torna, in dietro Bastiano! ove vai?” — Fernando Colombo, Vita dell’Ammiraglio, cap. xciii.
  3. “Essendo egli dimandato ed anco da alcuni ripreso del non dare