Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/220

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
200 libro quarto

dotti a sì picciol numero, quasi tutti feriti e attorniati da selvaggi implacabili, corsero precipitosi alla caravella, e vollero fuggire senza dir nulla all’Adelantado, che sapevano inflessibile: ma l’acqua non era abbastanza alta; non poterono trarre dal fiume il Galiziano, e furono costretti di ricondursi al loro pericoloso posto.

A sera., la scialuppa del Galiziano rientrò cogli uomini che erano andati a far gli ultimi saluti alle caravelle. La mattina seguente, tentarono di andare colla scialuppa a chiedere soccorsi all’Ammiraglio; ma la violenza del mare gl’ìmpedì di valicare l’imboccatura. Per colmo di afflizione, la corrente del fiume portò sotto i lor occhi i cadaveri de’ compagni, che i selvaggi avevano crudelmente mutilati. Attirati dalla putrefazione precoce in quel clima, corvi voraci, e puzzolenti avvoltoi conficcavano i loro artigli su quegli avanzi sfigurati, li laceravano battendo le ali, e mettendo strida di gioia durante l’orribile pasto.

Esaltati dalla presa della scialuppa, gli Indiani ricominciarono l’attacco del campo spagnuolo. La fitta vegetazione che lo attorniava permetteva loro di avvicinarsi senza essere veduti: provocavano gli assediati coi loro corni, i loro tamburi di legno e le loro grida feroci; tenevanli continuamente all’erta affine di stancarli e rifinirli. Per rimediare a tale inconveniente l’Adelantado stabilì il posto sopra un altipiano scoperto, ove con tavole, terra e botti elevò una specie di ridotto. Nel mezzo furono poste le provvigioni e le munizioni da guerra. Due piccoli cannoni in buono stato vennero collocati a difesa dei punti più esposti, e alcune scariche mantennero il nemico a distanza. Nondimeno gli Spagnuoli si trovavano bloccati.


§ II.


Dal canto suo l’Ammiraglio era immerso in mortali angosce. Da dieci giorni aspettava il ritorno della scialuppa, e nessuno appariva: temendo di qualche sciagura, aveva più volte mandato un canotto a ricercarne: ma sempre la violenza delle onde