Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/458

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
438 libro quarto

dendo, che ciascuno di questi uomini, già grande per sè medesimo, fatto vieppiù grande dalle traversie, conservò una individualità notevole, nonostante la vicinanza abbagliante dello scopritore del Nuovo Mondo, e presentò l’esempio delle più alte virtù, nel tempo stesso che fu modello all’adempimento de’ più umili doveri, risentiamo una sorpresa edificante: perocchè indarno cercheremmo altrove simile gloria; nè la storia sa mostrarci due volte un tale patrimonio di virtù così fedelmente conservato, e felicemente trasmesso. Chiunque osserva attentamente, non rimarrà meno sorpreso del privilegio di superiorità morale conceduto a questa famiglia, che dal carattere chiaramente provvidenziale di Cristoforo Colombo. Una benedizione del Cielo rivelasi propriamente discesa sulla nobile stirpe dell’umile Operaio Genovese: L’eroismo della sua discendenza eclisse le virtù umane, ed offre, intorno ad un miracolo di sublimità, fenomeni costanti di grandezza. Cristoforo Colombo, gloriosa meteora, Spegnendosi, lascia dietro di sè, qual traccia luminosa, l’esempio de’ suoi fratelli, l’eccellenza de’ suoi figli. Quando si tenta di penetrare per intuizione oltre le apparenze, affine di cogliere alla sua origine il prodigio di questa sorta di predestinazione, il dubbio in breve si dilegua: bisogna abbassare il proprio orgoglio, e riverire con ammirazion riverente. Ci pensiamo vedere la sorgente di questi favori misteriosi risalire sino all’oscurità del vicolo Mulcento, come per guiderdonare ne’ figli la fede del giusto che servì Dio, con tutto il suo cuore, nella fatica e nella povertà. Contemplando il quadro di questa famiglia cristiana nelle sue tre generazioni, riesce impossibile di non sentirsi tocco come all’aspetto della santità; e di non riconoscere in mezzo a queste maraviglie della Grazia, l’adempimento dell’eterna parola dei Libri Santi — la posterità de’ giusti sarà benedetta, generatio rectorum benedicetur.


fine della storia di cristoforo colombo.