Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54 libro terzo

si arrendeva alla perfine a’ suoi consigli; ch’era impaziente di far cessare la discordia; e che se gli otteneva un nuovo salva-condotto, andrebbe incontanente all’Ammiraglio a proporre un componimento conveniente sotto tutti i rispetti; ma che, per riuscire a bene in questa faccenda, bisognava serbare il più impenetrabile segreto: Carvajal tornò lieto a San Domingo. Colombo gli diede incontanente il salva-condotto; e per infondere maggior fidanza ai ribelli, i capitani di mare Carvajal, Coronel, Pedro de Ferreres, del paro che Alonzo Malaver, Diego de Alvarado e Raffaele Cataneo, idilghi avuti in grande estimazione, guarentirono colla loro firma l’inviolabilità del salva-condotto1, per tutto il tempo che durerebbe il negoziato. Noi non possiamo tacere fra questi di un galantuomo, buon cristiano, Cristobal Rodriguez soprannominato la lingua, perchè fu il primo castigliano che parlò l’idioma principale d’Haiti: l’Ammiraglio lo aveva incoraggiato a questo studio2: con una costanza eguale al suo disinteresse, Rodriguez rese grandi servigi al governo dell’isola, espose sovente la propria vita in mezzo agl’indigeni, e diventò, quale interprete, l’ausiliario zelante de’ Francescani.

Poco dopo, Cristoforo Colombo, seguendo l’esempio del Buon Pastore che cerca la pecorella smarrita, andò egli stesso ad incontrar Roldano con due caravelle nel porto d’Azua. Invece di essere tocco di una bontà alla quale aveva perduto tutti i diritti, Roldano montò sulla caravella dell’Ammiraglio, e fece alteramente le sue condizioni come da vincitore: si obbligava a deporre le armi mediante: 1.° il suo ristabilimento nella sua carica di gran-giudice, che diventerebbe inamovibile: 2.° una dichiarazione che le controversie sopraggiunte erano il frutto della malevolenza e di falsi rapporti; 3.° l’espulsione dall’isola e la partenza immediata in Ispagna di quindici persone che si riserbava di far conoscere: 4.° il diritto di residenza, coi vantaggi che vi erano annessi, accordato a tutti gli uomini della sua masnada.

  1. Muñoz, Historia del Nuevo Mundo, t. I, lib. VI, § 49.
  2. Herrera, Storia dei viaggi nelle Indie occidentali, Decade I, lib. iv, cap. viii.