Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume I (1857).djvu/421

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo ottavo 413

lo dichiararono decisamente l’uomo più sporto di navigazione che mai fosse stato.

Tornando sul passato e ricordando, come sin dalla prima scoperta, le diverse predizioni di Colombo erano sempre state giustificate dai fatti, la maggior parte de’ marinai e de’ piloti, s’indusser a pensare che l’ammiraglio chiamava in suo aiuto i segreti dell’arte magica; o che almeno in tutte le grandi circostanze egli era dotato di una ispirazione quasi divina.