Pagina:Cronica de matematici.djvu/149

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

129

che raccolte in un succinto volume dedicò al Cardinal Turnone. Oltra le cose narrate scrisse d’Aritmetica, d’Algebra, & un bellissimo libro sopra Archimede della quadratura del Cerchio. Scrisse anco alcune altre cose intorno ad alcuni passi di Legge, che nell’esplicatione hanno bisogno delle Matematiche.

[1559]GIOVANNI ANTONIO Delfino da Casal Maggiore Francescano de Conventuali scrisse al Cardinal Camillo Paleotti un libro de Globi, e moti celesti contro i pareri de Filosofi, & Astrologi in favore della verità Cristiana. Questi ridusse tutta la Filosofia Peripatetica in luoghi communi.

[1559]ABELE Fullonio gentilhuomo Francese scrisse della fabrica, & ufo dell’Olometro, così detto dall’esser’atto à misurare tutte le cose.

[1560]ANTONIO Lupicino scrisse della fabrica, & uso delle verghe Astronomiche, instrumento da osservar le distanze delle Stelle in Cielo, & altre cose appartenenti all’uso dell’Astrologia.

[1560]GIACOBO Peletario Cittadino Leonese, attese alli studii Legali, & indi essendo d’età più matura, non si compiacendo di quello studio, si diede alla Filosofia, & indi alla Medicina, di cui si


R com-