Pagina:Cumano - Considerazioni tecnico-economiche sulla ferrovia complementare da Treviso a Belluno per Feltre.djvu/36

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36


19° Il Consorzio sarà retto da Statuti e Regolamenti conformi alla legge, ed approvati dall’assemblea generale.




Dopo quanto ho esposto sull’applicabilità del sistema Fell, sulle economie da introdursi nella costruzione, sull’avvenire finanziario della Società, sul concorso del Governo e dei Comuni, il primo col Bosco del Cansiglio, i secondi con la formazione di un Consorzio, mi resta ancora una parola sugli studi necessari a corredare la Domanda di Concessione, presentata il 27 ottobre 1866 al R. Governo e richiesti dal Dispaccio Ministeriale, (All. B).

Stante dunque il disposto della legge noi siamo obbligati per ottenere l’approvazione governativa, di presentare un progetto di massima, in cui si possa mostrar chiaramente l’andamento planimetrico ed altimetrico della strada, le sezioni trasversali, ed un prospetto delle livellette delle curve, dei rettilinei, dei passaggi a livello dei manufatti caselli e stazioni. Questo lavoro esige di essere bene condotto, colle viste della massima economia, ed eseguito da un personale adatto tanto ai lavori di campagna, quanto a quelli di tavolo; per cui si va incontro a spese tali, che il professionista difficilmente può sostenere senza il concorso degli interessati. Quando quegli a cui si affida la direzione, garantisca l’esattezza del lavoro e l’esito di esso, sia nella convenienza dei Comuni di aprirgli un credito rimborsabile dalla Società, appena ottenuta la concessione e costituitasi legalmente. E perché si possa in qualche modo calcolare a quanto si eleverà la spesa strettamente necessaria agli studii, accennerò qui sotto alcuni dati tolti da resoconti ufficiali: