Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/160

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

FOU — 15G — FOU

frontavansi e »i mischiavano o corrcvanodi- sordinatamcntc al Saracino. V.Tbépigné.

FOUK A' chabron. Forno da catione. E à riverbero o vi si carbonizzano i legnami per la polvere.

A' rolgib les boelets. Fornace da pal- le. É riverberante eziandio e trovanseno parecchie in una batteria di costa, secondo il numero dello artiglierie.

Portatif. Forno portatile. Macchina di

Terrò o rame, portata qualche volta dietro gli eserciti per cuocervi il pane.

FOURBIR v.a. Forbire, nettare, tustrare.Pil- li re le armi bianche perchè non irruggini- scano. V. Nettoteb.

FOURBIR v. a.Brunire. Dare il lustro al me- tallo col brunitoio. V. Brunir, Polir.

FOURBISSEUR s. m. Spadaio, spadan.Ar- tefice , che fa le spade. Ma a me non pare rispondere questa nostra voce italiana a quella francese, con la quale si vuol espri- mere qualche cosa di pii! generale.

FOURCHE s. f. Bidente, forca, forcola.Stru- mento di ferro a lunga asta, c si usa nelle operazioni di forza per aiutare a diizzare il forcone ed il caprone.

A’ boclets rocges. Forcola da palle.

Specie di bidente a guisa di nicchiala per ostrar le palle arroventate dalla fornace.

A'thois hents. Tridente, forcone.Tetto

con tre rebbii.

De feb. Calzuolo. Ferro conico a guisa

di forchetta il quale adattasi al piede del forchetto de’carri. V. Bocterolle.

Ferrée. V. De feb.

De sape. Forcola da zappatori, ed an- che forchetta e farcino. La qualo ò adope- rata del Capo di zappa.

FOURCHETTX s. f. Forchetto. Bastone con calzuolo di ferro attaccalo dietro a’carri, il quale si manda giù nelle salite, perchè non retrocedano.

FOURCHETTE s. f. Forchetta , forcina. I moschettieri de'secoli XV e XVI la porta- vano sotto il braccio sinistro per piantarla a terra e collocarvi il moschetto V. Fobqu- ne , Erba voi b.

FOURCHETTES s. f. Condoletti. In alcuni carri o carrozzo sono due travicelli paral- leli posti sul tondo.

FOURGON s. m. Carro coperto: o fra'nostri soldati la bruttissima voce furgone. V. Cbar

COLVERT.

A'béverbére. Fornace riverberante o a

riverbero. V. Fovrneac.

OURNEAU s. m. Forno, fornello, fornace.

A'«anche, A'pocbe. Manica , forno a

manica. Specie di fornace quadrangolare o tonda per gittarvi piccola quantità di ferro nziche no .purgandosi con seconda fusione. |

A'réverbébe. Fornace ariverbcro. Ado-

pcravansi un tempo pei solo bronzo , ora anche il ferro fondesi in questa maniera di fornaci in secondo getto. V. Foca a' ré- verbére. Le sue parti sono :

Altee. Altare, renne, spalletta. Quel- l'apertura di rincontro alla bocca della for- nace, alta un piede dal suolo da cui entrano le fiamme.

Canal povn jeteb le bois. Scaricatoio

o bocca della fornace,

Cendrieh. Cenerario, braciaiuola. Quel

vuoto verticale dietro la parete dell'altare, sottoposto alle spranghe di ferro ond'è for- mata la graticola.

Ciiacffe. Fornello, tizzonaio. L'altra

parte del suddetto vuoto verticale sopra la graticola , coverta dalla volta doli' altare, e sopravi un foro quadrato chiuso da una falda di ferro moventesi a forbice per man- dare giù il combustibile.

Grille.Graticola. Vi si gettan le legno.

Fosse. Fossa. Dove si pongon le forme.

Volte. Volta , volto.

Kigoles.Éciienal’X. Canali. Son quelli

fatti per menare il metallo nelle forme.

Sole , Pavé. Bacile, suolo, crogiuolo.

Sopra cui riduecsi in bagno il metallo.

Soc cibavi . Sfiatatoi, esalatori, torret- te. Soglionseno far sei .due fra l'altare e le porte c quattro tra esse ed il foro.

Portes. Bocche , porte. Ve ne son duo

una a fronte dell'altra nel mezzo alle due pareti laterali.

Tampon. Foro di scolo. E sulla parete

di prospetto e viene poscia otturato da una spina : nella nostra fonderia in Mongiana si appella perda.

FOURNEAlf D’affinage. Fornace di raffi- namento.

De fonderie. Fornace di fonderia.

De col-pelle. Fornace di coppella. Fu

un metodo tenuto in Francia per apparec- chiare la lega del bronro.

De La «ine. Fornello della mina. No- mo della camera della mina allorché è ca- rica, che il Galilei edilTensini chiama- rmi forno. Il quale pud essere di primo or- dine ( fol-rneaci de premier obdre ) se vicn fatto ad una giusta profondità, o di so- do vieppiù sottoposto, siccome per le gal- lerie di primo e secondo ordine.

Mobile. Fornellelto, fomacclla mobile.

POURNEAU (Halt). Alto forno, forno reale, cd in Roma forno fusorio. È quello per la fusione del minerale di ferro. Le cui parli sono queste :

Chesinée. Ciminiera. E la parto su- periore dell'interno della fornace a tronco di piramide, di cono o d’altro solido.

Digitized by Gc