Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/208

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

MER

— 204 — MES

il taglio riosca più ingordo, per ingrossare i legnami da piallarsi.

Salterelle. Pifferino , squadra zoppa. V. Fal'sse-éQcebrk.

Scie a’ chantourner. Seghetta da volgere.

Scie a' débite». Sega da mano. E quella che tot la insieme forma un rettangolo.

Scie a’ mah», a' pomo, a' coltrai.Segaccio, sega a coltello: in Toscana o propriamente in Siena Ilio sentita chiamare sciavero. La sua lama non è molto lunga ma assai lar- ga c con una sola impugnatura.

Scie a' refendre. Sega armata inquadro, o a rifendere ovvero rifenditoia.

Scie a' mai», a’ ma acme. Gattuccio.

Scie toc»!» vate. Sega da rollare.

Tarièbe. Succhio, succhiello.

Tiebs-poiat-Lìitui triangolare; ed inostri ar- tefici l'addimandano triangolo.

Tbicoise. Tanaglia. Ed è quella adoperata per trarre i chiodi.

Tbcsqcin. Graffietto. Tavoletta trapassata da un regoletto quadro , alla cui estremità è posta a traverso una punta di ferro.

Vahlope. Pialla.

Valet n’ÉTABLi. Balletto.

Vilebbeqcia. Velina siccome la chiamano Carbone cd Amò ; ma gli artefici nostri la appellano trapano a mano r siccome ò se- gnato in Alberti.

Vili LEE. Succhiellino. Pure l’Alberti segna succhiello , la qual voce è posta ancho in- vece di .tabièbe : i nostri dicon rergara.

E.a ca rosse. Cassaio , c fra noi dicesi

carrozziere.

Es mecrles. Stipettaio.

MERCURE 1)e uoward.Mercurio fulminan- te. Si adopera noi lo ch e fulminanti.

MERLIN s. m. Merlino. Picco! cavo o linea incatramata fatta di due o tre fili,per fer- mare piccole pulegge , figaro grossi cavi.

MEltCENAIHE add. s. m. Mercenario. Di- cesi di soldatoche milita por mercede e non è della propria nazione.

MEKRA1N s. m. È un legname non riciso, cioè tagliato per largo ; ma rifesso vale a dire lo si tagliù per lungo,c fassene uso per doghe o fondi da bottami. V. Mairrai.v,

MEHLON s. m. Merlane, molone. Quella par- to di parapetto fra una cannoniera e l’altra. Il Marchi la chiama anche dado quando si appartiene allo opere basse.

MESLÉE s. f. Melea. Il quale vocabolo an- ticato è un pretto francesismo. V. Mélèe.

MESTRE De camp. Maestro di campo o ter- zo. Comandava il terzo cioè un reggimen- to di fanti o cavalli. Ma la sua autorità era maggiore di quella dell’odierno colonnello, ed il numero de' soldati poteva ascendere sino a seimila.

MESURE s. f. Misura. Strumento qualunque per riconoscere e determinare la quantità del volume o dell' estensione. La misura dell’artiglieria napolitana per l'estensione è il piede parigino.

A' por ore. Misura di carica..

MÉTA-CENTRE s.m. Metacentro.E il punto più alto della verticale che s'imagina innal- zata dal centro di gravità della nave senza che sbandata, rovesci.

MÉTALs. m. Metallo. Sostanza minerale an- noverata fra’combuslibili semplici.Ma que- sta definizione de'Piemontesi, certamente esatta,parrebbe alquanto antiqnata. I me- talli per uso delle artiglierie sono ferro ra- me stagno piombo zinco acciaio.

MÉT1IODE Catalane. Metodo alla catalana. Vi sono minerali cosi facili a fondersi clic non han bisogno di alti forni Tosoni.

METALLURGIE s. f. Metallurgia. Arte di trattare in grande le mine, trame i metalli e purificarli.

MÉTRE s. m. Metro. £ la diccimilioncsima parte del quadrante del meridiano terre- stre , c corrisponde quasi a quattro de'no- stri palmi.

METTRE A’ per et a' pel*. Andare, man- dare , mettere , porre a ferro e a fuoco. V. Porte» le per et le fee.

A'la cape. Mettere alla cappa.

Ai* complet. Riempire, fare il numero, o

mettere a numerate fra noi diccsi completare.

Au pii. de l’éfée. Mettere alle spade o

| a fil di spada o al taglio della spada.

I Ao pillage. Predare , mettere, o porre

in preda, o a sacco.

Alt arréts. Mettere agli arresti. Puni- zione militare.

Ad PERS. Mettere ne' ferri.

Bas les armes. Abbattere le armi. \ ol-

gereaterra olearmi o le bocche diartiglio- ria per dar segno di voler cessare dal com- battere ed arrendersi.

Db mvbaij. Addirizzare. Pareggiare la

superficie di qualunque lavoro, che possa storcersi imbarcare o di simil fatta.

Ei» armes. Mettere sotto le armi. Ordi- nare le schiere, preparandolo alla fazione.

En bataille. Mettere in onlinanza, in

battaglia.

En campagne.Mettere in campagna. Spe- dire i soldati alla guerra, o tenerseli pronti.

i E* crocpe. Ingroppare. Mettere i fanti ingroppa a’cavalieri, il quale modo fu trova- to da'Romani all’assedio diCapua nel 5>t.

En déroutk. Rompere, sconfiggere, met- tere in isconfitla, cacciare, sbaragliare, cac- ciare in fuga, o in rolla. Entrare per mez- zo a’nemici c guastarne gli ordini. V. Di- sperse».

Digitized by Google