Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/230

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

1*EN

— 226 —

PER

no i loro bolzoni (Jalets) e le palle di piombo.

PENNON s.m. TVnnone, banderuola. Piccola bandiera bislunga usata da'soldati italiani del medio evo come un’insegna secondaria dono il gonfalone. V. Pauso*.

PENNON s.m. Banderuola, ed i Veneziani c noi diciamo pennello.

PENNONS s. in. Ali, Erano nel verrettone delle lame di rame che faccvan l'officio di penne.

PENONCEL. Pése* s.m. Ptnnoncello. Quel piccolo drappo alla pulita della lancia,die noi chiamiamo bandcÀwla. V. Fabio*.

PENSION s. f. Provvisione, provisione , sti- pendio. I quali vocaboli segnati dal Grassi non mi sembrano accomodati ad esprime- re quell' idea rho noi sappiamo , cioè di uno stipendio duraturo lungo la vita. Ed infatti nella sua definizione ce n' è pur menziono : assegnamento stabile e talvolta perpetuo.

PENSIONNER v. a. Stipendiare. Assegnare uno stipendio , ma dicesi per lo più di gen- te cui si dava ferma e larga provvisione. V. Solder.

PENTE s. f. Pendio. Dicesi dello spalto , e propriamente dell'inclinazione del ter- reno.

PENTE s. f. Inclinazione. Dicesi della cur- viti del calcio da cui dipende la maggiore o minore scossa contro la spalla.

PENTE, Penti re s. f. Bandella. Piastra di ferro per imposte, con un anello ad un' e- stremità il quale si mette nell'ago dell'ar- pione che ha da regger quelle. Vo n ha di parecchie specie: ordinaria , a gancio , ad alia,' inginocchiata.

PERCÉE s.m. Vrronr.Quel foro rispondente ne’fomi reali alla parlo inferiore e latera- le del crogiuolo. V. Haut-fourneau.

PERCÉE s. f. Fiato. Si pratica nelle mine questa breve apertura , la quale nell' edi- zione del Marchi non illustrata vien detta ruffiano.

PERCER v.a. Forare, passare. Ma il passare non è il forare ; perocché questo esprime figurativamente quel romper che i soldati combattenti fanno a passar oltre d' una schiera nemica.

PERCER v. a. V. Blksser.

PERCER Atravers,Departf.npart,D'oi- tre kn oltre. Passar da banda a banda ,

traforare, trafiggere,passar d'olire in oltre, passar fuor fuori, darla per mezzo. Sca- gliarsi pel mezzo de' nemici senza badare al pericolo e con grande furia.

PERCER La mise. Bucare la mina. Aprire il terreno con foratoi o lunghi aghi di ac- ciaio per arrivare dalla superfìcie esterna

del terreno al sito della mina, perchè scop- piando non faccia danni.

PERCHE A' «nsssm.Stangone. Pertica di le- gno, per lo più di pino, lunga dicioltoo venti piedi, da rimuovere il metallo nelle fornaci.

De soufplet. Vette del mantice. Da una

parte tien sospeso il mantice , e dall’ altra il menatoio (branloire).

Db tour. Pertica del tornio. Quella par- te cui attaccasi la funicella che avvolge il fuso c scende poi a ligare le calcola; sic- ché la pertica fa l'ufficio di molla per co- municare il moto in giro d’andirivieni al fuso per tornire.

PERQOIR ». m. Soffice, foratoio. Un dado di ferro forato, per appoggiarvi una piastra di ferro roventato da bucare.

PERCUTEUR s. m. Percotitoio. Ingegno sem- plicissimo , da non guari di tempo sostitui- to alla martellina dell’acciarino mercè il quale si fa di manco dell'Innesco solito, ma posto il cappellozzo (capsule) sul lu- minello (cheiinée) basta iicrcuotervi.

| PERDRE Du terrei*. Perdere del campo, perdere terreno. Allorquando i soldati indie- treggiano , lasciando al nemico il sito che occupavano.

Les étriers. Perdere le staffe. Uscire

il piede dalla stafTa nel cavalcare.

Les avantages. Perdere il vantaggio.

Rimanere inferiore al nemico cosi di sito come di altro che possa giovargli.

PERDREAUX s. m. Anueiolli. Era un mor- taio da bomba con tredici più piccoli da da granate all'intorno, inventalo da un bom- bardiere italiano chiamato Petri, secondo il Raschini.

PÉRIMÉTRE s. m. Perimetro.Voce derivata dal greco cioè misura di circuito , puro il perimetro delle figure circolari dicesi par- ticolarmente periferia (Peripherie).

PERLOIR s. m. Cesello incavalo. Serve per fare degli ornamenti, siccome piccole per- le, no' metalli.

PERMANENT add. Stanziale , permanente, continuo. Dicesi delle soldatesche che son sotto le bandiere nella pace come nella guerra.

PEKMISSION s. f. Licenza. Commiato dei soldati , ma dato per a tempo. Fra noi in- tcndesi per licenza un permesso di due o più mesi che il sovrano concede a'suoi uf- fiziali e soldati, chiamandosi permesso quel- lo che altre potestà posson concedere. V. CoNGÉ.

PEKHIÈRE s. f. Bastone: mandriano e man- driale secondo il Biringuccio.Maccbina che serve a percuotere e mandar dentro la spina delia fornace per farne uscire il me- tallo fuso. Componesi di una pertica e di

Digi