Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/259

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

REP

— 257 —

pera per fare uscire dal loro incastro per via di martelli chiodi caviglie chiavette chiavarde copiglie e simili.V.ChaSse gou-

PILLES.

REPRENDRE v. a. Ricuperare, recuperare, riprendere, ripigliare. V. Rentree en

POSSESSION.

RF.PRÉSAILLE a. f. Rappresaglia. Danno fatto a'nemici per vendetta del danno arre- cato da alcuno di essi, nè voluto vendicare dai loro magistrati. Ottenevasi quindi da' roprii il jl's REPRÉSAILLE, cioè la facoltà i spogliare insultare ferire non solamente 1' offensore ma chiunque altro concittadi- no di lui. Questo barbaro sfogo, ignoto agli antichi, non divenne familiare in Italia se non quando cominciò a parteggiare pel Sa- cerdozio c l’Impero.

REPRIMER v.a. Reprimere, riprimere. Fre- nare l'impeto del nemico.

REPRISE s. f. Ricuperazione , recuperazio- ne . ripresa. L’azione di ricuperare ( re- prevdrf. ).

RÈQUIS1TION s. f. Tolta. Gravezza imposta a'vinti, ed anche agli abitanti di un paese, per lo più di viveri, vestimenta , cavalli, arnesi.

RESCOliSSE s. f. Riscossa. Il ricuperare il campo : e nel medio evo cosi dicevasi l'a- zione di scorrere alle prime schiere piegate dall'inimico e di ristabilire la pugna, chia- mandosi schiere di riscossa quelle più scel- te poste addietro dell'altro ; sicché in molti casi puossi adoperare per riarma.

RÉSEAU b. m. Tela, catena. Dicesi di più ripari staccati che si posson scambievol- mente vedere e soccorrere. e con essi si fortifica una determinata ostensione di ter- reno onde impedirne o difficoltarne il pas- .so al nemico. V. Chainb.

RESERVE s. f. Riserva , riscossa, ricupera- zione, ritegno: il Machiavelli la chiama sus- sidio. Quella schiera che si tiene in serbo per rinforzare le altre , talché le riserve nella moderna tattica formano quasi sem- pre la terza linea.

RÈSINE s. f. Resina, ragia. Nome generico di parecchi prodotti vegetabili, rappresi nello stato lor naturale e attaccaticci o vi- scosi per lieve calore, o permanenti in que- sto stato , solubili nell'alcool o nell’ olio , ma punto nell' acqua. La sostanza più ge- neralmente conosciuta col nome di resina o resina gialla è il residuo che lascia la trementina distillata , c che trattata con più forte calore dà la resina nera o colofo- nia.

RÈSISTANCE s. f. Resistenza. Il contrario di potenza.

RÈSISTANCE s. f. Resistenza, risistenza , V'Atalà. Diz. UH.

RES

difesa , opposizione. La voce risistenza è oramai amicata.

RÈSISTEK v. n. Resistere, ripugnare., du- rare , far fronte , risistere. Far resistenza colle armi in mano.

RÈSONNANCE s. f. Sonorità. Rumore che fa un fucile, per la bacchetta un poco larga nel suo canale.

RESSAC s.m. Risacca. Percussione e riper- cussione dell'onda contro terra.

RESSANGLER v. a. Ristringere . ricingere. Operazioneche fassi agli animali attaccati alle macchine nel fare gli alti.

RESSAUT De la chambre. Gengiva della camera. Quel risalto per cui dall’ anima si passa alla camera.

KESSERRER v.a .Riserrare, ri»(rinj«re.Ri- durre in angustie, stringere da vicino una fortezza , un corpo di nemici.

RESSORT s. m. Balestra . molla.

A' boudin. Molla a spire o a chiocciola.

Specie di molla fatta con (ilo metallico o con una lamina torta a spirale.

De baguette. Molla di bacchetta.

De batterie. Molla di martellina. Que- sta e le due seguenti appartengonsi all’ac- ciarino.

De gachette. Molla dello scatto. È la

minore fra le tre.

( Grand). Mollone , e secondo diciam

noi molla reale. Le sue parti sono: l'aletta (patte), il foro della vite (oeil de la vis), la lamina fissa ( bande pii e ) , la lamina mobile (bande mobile), la nocca (grippe), il piuolo (pivot).

De garnitures, De BOUCLES.Afoifclli'ne

per le fascette. Ve ne son tre in un fucile.

RESSUYER v. n. Rasciugare. Evaporare spontaneamente l'umidezza interna di un corpo; o la polvere vien meglio granulata quando è rasciugata. ,

RESTAURER v. n. Ristorare, rifare, risar- cire , reintegrare . redintegrare, rinnovella- re. Ma il ristorare abbraccia il rinnovare il numero de’ soldati il risarcire o rifare le fortificazioni. V. Renolveleb, Rétablib.

RESTER En armbs. Stare in arme o arma- lo. Stare pronti a combattere. V, Rester soi s les ahmes.

En gardes. Mettersi, porti, o stare in

guardia. Termine della scherma o vale prepararsi o porsi in difesa. V. Se mettre

EN CARDE.

En obdbe. Tenere ordine, serbare gli

ordini, stare in ordinanza.

Sor i’ied. Restare in piedi. Parlando di

soldatesche vale proseguire nel servizio ef- fettivo ed attuale agli stipendii dello stato , a differenza di quelli che sono disciolti li- cenziati o riformati.

33

Digitized by Cìoogle