Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

ARM

56 —

ARM

Abiialète s. f. Baltstra , balestro. Era un fusto di legno chiamato temere ( fòt, cbe- vaLET ), attraversato da un arco di acciaio in rima, il quale tondevasi mercè un nervo.

A’ jalet. Balestra a bolzoni. Strumento

più grosso per islanriare più forti quadretta clùainati bolzoni. Potrchbesi confondere coU'arcobaleslro ( arcuballista de'Latini ).

Aac 8. m. Arco. Fra te primissime armi usate in guerra vi fu questa certamente che si chiamò anche saeppolo.

Abganette s. f. Arcobalestro , arcobalista. Balista maneggevole nella qaale incastra- vasi un forte arco di legno per lanciar grandi saette.

Arzegaye s.f. Zagaglia. Bastone lungo dieci

0 dodici piedi, ferrato in cima.

Besaigùe s. f. Bicciacuto. Era eziandio una

specie di Bipenne.

Béiioi’bdim s. m. Bigorilo. Sorta di lancia con la quale armeggiavasi ne' Bagordi.

Borano* s. m. Ed anche

Boirdonnasse s. f. Bordone. bastone, basto- nacelo , boston ferrato. Era invero una specie di grossa lancia.

Bravo s. m. Brando. Spada lunga c grossa, a due mani.

Braqcemabt s. m. Storta. Arme curva si- mile in certa guisa alla scimitarra.

Canne s. f. Canna. Piccola mazza di legno più corta del baston ferrato.

CaRREau s. m. Quadrello. Freccia a quattro lati, lanciata dalla balestra.

Catane s, f. Catana. Scimitarra giapponese.

Cbabot s.m. Capaguto. Arme di legno, aguz- za dall'un decapi, fornita di ferro o d'altro.

Cimeterbe s. f. Scimitarra. Sciabola corta , curva alla punta , c col dorso grande.

Corseqce s. f. Corsesca. Arme in asta al- quanto cortac sottile con tre ferri in cima, uno a foggia di mandorla e gli altri ricur- vi in fuori c congiunti all'asta da una lama.

Cocteae s. m. Coltello, coltella. Aveva una lama lunga siccome la sciabola delle mo- derne fanterie, da un sol lato tagliente , comcchè alla punta tagliasse da entrambi

1 lati. N" erano annali i ribaldi che segui- vano gli uomini d'arme.

Coetelas s. m. Coltellaccio, coltellaccio. Ar- ma poco dissimile dalla scimitarra.

Coctille , coitillier. Costolierc. Spada lunga sottile ed a tre lati, un de' quali so- lamente tagliava.

Dagce s. f. Vaga. Spada corta e larga che i Romani appellavano Parazonicx.

Demi-piqi’e s. f. Sergentina, mezzapicca. Ne andavano armati gli uflìziali c sottufliziali.

Epée s. f. Spada. Fu arme de' Greci e de’ Ro- mani . ma costoro usaron la spatha per lo cavallerie ed il gtadius pe' fanti.

A' dei'S tranchants. Spada a due tagli

ovvero di due tagli.

Epici' s. m. Spiede, spiedo. Armo in asta . usata primamente per caccia di cinghiali, e poscia per guerra. Nel secolo XVII sotto il nomo di scheltro fu arme degli Alfieri.

Escarcine s. f. Squarcino. Specie di coltel- laccio da pedoni.

Espadon s. m. Spadone. Era una spada a due tagli ma più grossa, comechè la mag- gior spada fosse lo spadone a due mani.

Esponton s. m. Spuntone. Era una specie di mezza picca, e noi ne abbiamo avuto ar- mati alcuni fantaccini sino al 1798.

Estoc s. m. Stocco. Portavasi all’arcione.

Estocade s. f. Stoccata. Era una spada di lunghezza.

Faeariqi'E s. f. Falarica. Lunga picca da lanciare, intorno al cui ferro avvolgevansi fuochi lavorati.

Fagchon s. m. Falcione. Arme adunca a gui- sa di falce.

Faicharo s. m. Falcastro. Arme adunca a due tagli guarnita di punta ed innastata ad un troncone.

Flèche s. f. Freccia , saetta , calamo. Arme che riponevasi nel turcasso ( trousse) e si scagliava coll'arco.

Framée s. f. Ronfea. Arme da asta usata da- gli antichi Traci e da'Germani.

Fronde s. f. Fionda. La sua passata, secon- do Vegezio, era di 90 tese ad un bel circa, la melò di quella del fucile.

Fouet d' armes. Mazzafrusto. Frusta fatta da più fili di ottone o di ferro guerniti in cima di palle di piombo o d’altra materia grave. L’usarono le antiche milizie italiane.

Généte s. f. Giannetta. Lancia leggiera e manevole , usata in prima dagli Spagnuoli.

Gèse s. f. Ghiera, riera. Arme da trarre : il Gaesum de' Romani.

Gland s. m. Ghianda. Pallottola di piombo che i frombolieri scagliavano colla fionda.

livelli. n’armes. Accetta , ascia. Arme ta- gliente simile alla scure , ma più piccola. Nè Alicetta usata in questo significato nella Crusca è accettabile voce.

A' deux trancbants. Bipenne. Scure a

due tagli.

IIacmereau s. m. Ronca . roncola. Arme in asta adunca c tagliente de’ bassi tempi.

Hallebarde s. f. Alabarda, labarda. Arme con asta di 6 a 7 piedi alta , su cui sta un ferro largo due palmi c va gradatamente a terminare in punta.

Harpe s. f. Arpa. Arme tagliente e ricurva all'indentro , siccome una spada falcata-

Haste s. f. Asta. Armo inv entata dagli Spar- tani e adoperata da’ Romani, fatta di uu legno leggiero e con punta.

Digitized by Google