Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 AVA — 65 — BAB 

2 Boulons. Chiavarde, le quali attraversano lo scannello piccolo ed i cosciali , con Rosette e Chiocciole.

2 Supports de rond. Sostegni di piastra. Son tubi di ferro circondanti due cilindri di legno, su’ quali non che su gli scannelli vien fermata la Piastra di strapiccio con. 6 Chiavarde, Rosette e Ghiocciole.

1 Clou rivé. Chiodo ribadito del timone con la Contraribaditura.

1 Anneau à patte. Anello a presa del timone , con 2 Catene, 1 Chiavarda, Rosetta e Chiocciola.

-Rosette, Assiculi e Ruote siccome nell’avantraino d’ assedio.

À VAU DE ROUTE. A rotta. Con grandissima confusione e celerità, e dicesi di ritirata.

AVARIE s. f. Avaria. Danno che viene ad un legno od al carico.

AVENTURIER s.m. Avventuriere o venturiere. Soldato di fortuna. In Francia chiamaronsi anche Bandits, Brabançons, Cotereaux, Malandrins, Routiers, Soudoyers, Tardvenus.

AVENUE s. f. Avvenuta col Montecuccoli, venuta, bocca , entrata, adito, imboccatura. Strada che mette capo ad un sito fortificato, ad un all 'amento o a qualunque luogo.

AVERTISSEMENT s. m. Avvertimento.

AVEUGLER UNE CASEMATE. Accecare , nascondere una casamatta.

AVIRON s. m. Remo. La parte che entra in acqua dicesi pala cioè la palette, e chiamasi manico o giglione la poignée.

AVIRONNIER s. m. Remaio. Colui che fa i remi. Lo Stratico non ha usato cotal voce, ma lavoratore di remi.

AVIS s. m. Segno, cenno , avviso. Si dà ai soldati con la voce col suono o con altro.

-Avviso. Barca per ispedire comandi.

AVITAILLEMENT s. f. Vettovagliamento, munizione da bocca.

AVITAILLER v.a. Vettovagliare. Provvedere di vettovaglie una fortezza od un esercito.

AVOINE s. f. Avena. L’avena dell'anno corrente non dee darsi che in novembre a’ cavalli.

AVOIR LA SUPÉRIORITÉ. Pigliare o prendere il vantaggio , essere superiore sia per forza o per bravura.

-Le cul sur la selle. Stare in sella o a cavallo. Ma è frase troppo familiare.

-Sur pied. Tenere ad ordine , ovvero in pronto. Dicesi di soldati che abbiansi belli ed allestiti.

AZEGAYE s. f. V.Arzegaie.

AXE s. m. Asse. I Francesi distinguono l’axe dall’essieu. E l’asse per eccellenza è quello della bocca da fuoco.

AXOMÈTRE s. m. Assiometro. Mostra al timoniere la posizione dell’agghiaccio.

AXONGE s. f. Sugna o songia. Serve per ingrassare i fusi d’ asse , ed i cuoi.

BABORD s. m. Sinistra , orza. Non so lo Stratico dove abbia attinto babordo. V.À babord.

BAC s. m. Passatoio, porto. Il Dizionario d’Artiglieria piemontese traduce chiatta e piatta , la qual voce a me pare risponder meglio a treille. Lo Stratico dice anche barchetta. È un ponte volante fatto da due grandi battelli coperti di tavole e bene raccomandati alle sponde. Così traghettasi il Pò dopo Ferrara ed in varii siti.

BACHELERIE s. f. Baccelleria. Grado ne’secoli cavallereschi , tra lo scudiere il donzello ed il cavaliere.

BACHELIER s. m. Baccelliere. Giovane gentiluomo o scudiere che avanzava il primo passo nella professione delle armi : era inferiore al banderese e superiore allo scudiero.

BACHE s. f. Tinozza. Quella che sta nelle trombe per innalzar l’acqua.

BACHER v. a. Coprire. Dicesi di un carreggio.

BACINET s. m. V.Armes défensives.

BADELAIRE , BANDELAIRE s. m. Sciabla, scimitarra. Voce antica francese conservata nel linguaggio dell’Araldica.

BADERNE s. f. Baderna e da’nostri marinai paterna. Specie di piccolo cordame piatto per guarentire i cavi dal soffregamento.

BAGAGE s. m. Bagaglia, bagaglio, bagaglie, salmeria. Nome generico delle masserizie necessarie a’ soldati , e trasportate nella guerra.

BAGARRE s. m. Baruffa , baruffo, subbuglio. Azzuffamento confuso.

BAGNE s. m. Bagno. Fabbrica spaziosa dove si tengono i forzati.

BAGUE s. f. V.Armement des bouches à feu, baionette.

BAGUE s. f. Anello , fascetta, cerchio, ghiera della baionetta. V.Baionette.

BAGUE add. Piegato. Difetto del fucile.

BAGUES SAUVES. Bagaglie salve. Antica frase francese. Quello che posson seco portare gli assediati allorchè si rendono.

BAGUETTE à charger. Bacchetta da caricare. È di legno di ferro o di ottone per batter la composizione de’razzi delle lancie a fuoco e delle spolette.

-À laver. Bacchetta da lavare. Verga di ferro per lavare le canne de’fucili.

-À rouler. Bacchetta da arrotolare , mandrino. È la forma da razzo. _

-Creuse. Bacchetta da spina. È forata nel mezzo e serve anche a caricata i razzi.