Pagina:Dalle dita al calcolatore.djvu/295

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CRONOLOGIA






4000 a.C. calculi dei Sumeri.

2000 a.C. comparsa dello ieratico egiziano.

900 a.C. si sviluppano le idee sul valore di posizione.

800 a.C. gli Etruschi usano l'abaco.

542 a.C. in Cina si usano i bastoncini per calcolare.

250 a.C. compaiono i pallottolieri. Ctesibio inventa un orologio ad acqua nel quale il flusso di liquido è regolato da un meccanismo di retroazione. Euclide sviluppa la geometria dal punto di vista logico.

50 d.C. Erone di Alessandria disegna un distributore automatico di vino, ed un meccanismo per aprire e chiudere le porte di un tempio comandato da un fuoco che scalda l'acqua in una caldaia.

300 d.C. in India compaiono le cifre posizionali con lo zero.

650 d.C. primo esempio di uso fuori dall'India, in Mesopotamia, delle cifre indiane.

870 d.C. Gerberto d’Aurillac introduce l'abaco che porta il suo nome.