Pagina:Dalle dita al calcolatore.djvu/299

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
cronologia 277

1926 prima comparsa di un robot al cinema in METROPOLIS di Fritz Lang.

1928 la capacità delle schede perforate viene portata a ottanta colonne.

1931 Vanevar Bush costruisce il primo calcolatore analogico moderno.

1936 Alan Turing enuncia il modello teorico del calcolatore.

1937 John V. Atanassof formula le idee base del calcolatore elettronico: calcolo seriale, codice binario, memoria rigenerativa.

1938 Konrad Zuse costruisce lo Z1 il primo calcolatore elettromeccanico.

1941 Konrad Zuse costruisce lo Z3 a controllo programmato mediante nastro perforato.

1944 Howard H. Aiken costruisce Mark, il calcolatore aritmetico universale elettromeccanico come gli Z di Zuse.

1945 John von Neumann progetta E.D.V.A.C., dotato di programma memorizzato.

1946 progettato e realizzato da J.P. Eckert, J.W. Mauchly ed H.H. Goldstine, entra in funzione ENIAC, il primo calcolatore elettronico. 1947 vengono costruiti i primi transistor. 1948 SSEC è il primo calcolatore ad impiegare il programma memorizzato proposto da von Neumann. 1951 compare il FERRANTI MARK1 il primo calcolatore costruito in serie. Viene realizzato WIRL-Wind un calcolatore capace di reagire in tempo reale per gestire un simulatore di volo.