Pagina:Deledda - Il paese del vento, 1931.djvu/192

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 186 —


Basta la ferma volontà di voler solo quest’ultimo: e questo io voglio, adesso come allora, come sempre, con l’aiuto di Dio.



Andiamo, io e il signor Fanti, per il sentiero rasente i giardinetti dei villini; e in realtà è lui che mi accompagna. Il suo gesto, di tastar le cose col bastone, è più che altro un’abitudine: egli conosce tutti i sassi della strada, tutti gli odori dei giardini, tutti i miei pensieri. Gli domando, quasi rudemente:

— Lei stava in casa, mentre c’ero io?

Egli si ferma; risponde netto:

— No.

— Dov’era?

Senza esitare risponde ch’era già all’Albergo del Lido, quando una persona lo avvertì che io mi trovavo a casa sua.

— So chi è — replico io. — È il marito della Marisa.