Pagina:Deledda - La danza della collana, 1924.djvu/112

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


a suo danno, si alzò e rientrò facendo risonare il passo per avvertire del suo arrivo. L’uomo, già balzato in piedi, le andò incontro e le baciò la mano con intensità; ed ella lo senti tutto impregnato dell’odore dell’altra.

Fu lei a volere che il matrimonio si concludesse al piú presto.

Le informazioni chieste al sindaco del paese di lui furono buone: le carte necessarie per le formalità nuziali arrivarono presto: tutto era in regola.

Ella provvide al corredo della sposa, e le regalò gioielli e denari; e a misura che il giorno fissato per le nozze si avvicinava pareva divenisse piú amabile, materna, piena di cure e di gentilezze per i fidanzati; ma essi, specialmente l’uomo, non s’illudevano: ella aveva fretta di mandarli via e liberarsi per sempre di loro.