Pagina:Dell'obbedienza del cavallo.pdf/49

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Prima. 21

abbracciare maggior quantità di terreno di quello che comporta la lunghezza naturale della macchina come segue nel trotto forzato, o quando i piedi di dietro sparano il calcio, e quei d’avanti danno la zampata; ed allorchè la parte d’avanti sollevata in aria, dalle gambe di dietro è vibrata in avanti, come segue nel galoppo e corvetta, o ne viene dalla medesima forza elastica delle gambe di dietro staccata la macchina del tutto da terra, e vibrata in avanti, come segue nei salti, galoppo forzato, scappata, e carriera:

Di restrizione, quello che fanno le gambe tanto d’avanti, che di dietro, quando si ripiegano verso il petto, e verso la groppa, come segue nell’esecuzione del moto volontario, posate, corvette, e in tutte le altre azioni, dove occorre ripiegar le gambe:

Per elastico quello che viene eseguito dai nervi, muscoli, e tendini, che rivestono le gambe, e tengono al suo luogo la paletta, che forma la spalla, come segue in quelle azioni dove non ha luogo nè il moto vibrato, nè l’ondulazione, cioè a dire nel passeggio, e nel dare indietro, nella quale azione sempre il Cavallo ha tre piedi in terra, ed uno solo in aria, così nelle salite e scese ripide, nell’esecuzione delle quali pure il Cavallo ha sempre tre piedi in terra, e uno in aria.


E final-