Pagina:Della geografia di Strabone libri XVII volume 1.djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ALLA GEOGRAFIA DI STRABONE 15

suoi cittadini con sessanta navi e trenta mila uomini, per istabilire colonie nei litorali dell’Africa al di fuori delle Colonne d’Ercole. Se, vero è che Cartagine fu edificata l’anno 65 prima di Roma, il quale coincide col 819 prima di Cristo (87), egli è opportuno il supporre che per pervenire a tanto incremento onde spedir colonie, uopo ebbe almeno d’anni 25 o, cioè Annone si mosse da Cartagine quasi 570 anni prima di Cristo. Non pertanto alcuni posero il viaggio di Annone nel 500, altri nel 448 i altri nel 440, in cui fiorì anche Erodoto; altri nel 407, altri nel 340; altri nel 300 avanti Cristo (88). La differenza di tali opinioni è dal più al meno d’anni 270, ossia suppone Annone d’anni 150 anteriore o posteriore ad Erodoto. Quanto varia da questi il Vossio che vuole Annone più antico dello stesso Omero e d’Esiodo! (89) Si studia egli di raffermare la sua sentenza in Appiano, secondo il quale Cartagine fu edificata cinquant’anni prima della presa di Troia (90), e in Strabone, a detta del quale le colonie dei Fenicj furono inviate poco dopo di quell’avvenimento (91). La presa di Troia accadde, conforme computa il Larcher, l’anno 1270 avanti Cristo (92). La sentenza del Vossio, con qualche mutazione, oggi è accettata dal dotto Gosselin, poichè egli pone il viaggio d’Annone 1000 anni prima di Cristo (93), onde ne segue che Annone sia di anni 56 o più antico d’Erodoto. In questa discordanza d’opinioni egli è diffícile distinguere il vero. Ma comunque la cosa sia, il Periplo d’Annone quale noi l’abbiamo oggidì, non di tutta l’opera, ma del suo solo sommario quasi è la traduzione, la quale nemmeno sappiamo quando e da chi fatta fosse (94).