Pagina:Della geografia di Strabone libri XVII volume 1.djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

AI PROLEGOMENI 77

Rennell, vale eziandio pel Larcher il quale suppone ugualmente che Erodoto non avendo cognizione delle longitudini , udisse da qualche viaggiatore che quaudo erano le nove del mattino in Grecia , il sole verticalmente sovrastava agl’indiani ; e conchiude che P errore ha il suo fondamento in una veritá male intesa. In quanto poi al fenomeno del sole per cui esso era piú ardente nel mattino che nel mezzogiorno , quest’ ò piuttosto una maniera di esprimersi che un errore. Lo Storico riferisce all’ influenza del sovrano astro la temperatura terrestre che esser poteva modificata anche in India, siccome altrove, da molte circostanze estranee, quali sono le emanazioni dei vapori, l’elevazione del suolo, le periodiche correnti d’ aria (M.) (87) Larcher, Trad. <V Hcrod. t. ni, p. i 36 e 592. (88) Gosselin, Recherches sur la Géogr. des anciens. t. 1 , p. i 36 , not. 3 . (89) Is. tossii Observatiort. ad. Pomp. Mei. p. 862. (90) Star. Rom., I. ni, c. 1. (91) Geogr., I. i, p. 48 . (92) Trad. d’Herod., t. ni, p. 58 . (g 3 ) Recherches, ecc., t. 1, p. i 3 g. (9!) Annone pervenne sino all’isola Ccrnea, una delle Canarie o delle isole del Capo Verde. L’ estratto del suo viaggio fu per ordine del Senato posto in forma d’ inscrizione nel tempio di Saturno. Mentre Annone navigava lungo i lidi occidentali di Li- bia, Imilcone, altro cartaginese citato da Plinio e da A vicno, vi- sitava le coste dell’occidente e del settentrione d’Europa. L’au- tenticitá di questo prezioso monumento impugnata dal Dodwell ( nei Geografi min. deir Hudson ) c stata difesa dal Bougainville {Mem. deir Accad. delle laser, e B. L.,vol. 26 e 28), dal Falcon- ner ( nella sua edizione del Periplo) c da altri scrittori ( Schoell .) (g5) Libro ir , § 44 * Suddito di Dario era il greco Scilace , poiché la patria sua Carianda , cittá di Caria , allora soggiaceva ai Persiani ; ma non era egli anche salrapa , come vien nominato nella insigue Descrizione dell’Egitto, compilata dai Francesi che occuparono quella contrada (E tal modem, mcm. lom. t , p. 22).