Pagina:Della geografia di Strabone libri XVII volume 2.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DELLA

GEOGRAFIA

DI STRABONE


LIBRO PRIMO


CAPO PRIMO

Elogio della Geografia. Motivi che hanno indotto l’Autore a scrivere quest’Opera.



Allo studio del filosofo stimiamo che appartenga quanto verun’altra cosa la Geografia, la quale noi ora ci proponiamo di venire considerando. E che non a torto così stimiamo è manifesto per molti argomenti. Perocchè que’ primi che osarono trattarne furono filosofi: Omero, Anassimandro milesio ed Ecateo suo concittadino (siccome dice anche Eratostene), Democrito, Eudosso, Dicearco, Eforo ed altri parecchi: ed anche quelli venuti dopo costoro, Eratostene, Polibio e Posidonio, furono anch’essi filosofi. La varia dottrina poi per mezzo della quale soltanto può compiersi questo

STRABONE, tom. II. 1