Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/526

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


— 112 —

61; comodità dei loro aliuggiamenti miliUiri, IX. 80, 81; disciplina militare dei Persiani, V, 33; VII. SI. 233; IX,! «; schiera degl’Immortali, VII, 31, 55, 83; i Persiani asaoo cìdgere d’an muro di Ir-gno i loro alloggiamenti militari. IX, <Ì5, 70; e coti pali aguzzi, IX, 99; istituzione die regola i messaggeri persiani, IX, 98; i Persiani sono soliti di onorare generalmente i figli dei re, III. 15; reputano un delitto capitale l’essersi sednto sul seggio del re, VII, 16: doni annuali mandati dal re, VII, 106; notabili Persiani e loro consiglio. VII, 8; sette nòbili congiurati contro i Magi usurpatori. III. 70, 74, 77, 126; loro discussione circa alla forma di governa da doversi instaurare nella Persia, III, 80-83; socriflci dai Persiani. VII, 54; hanno in grande riverenza la sacra iaoU di Delo, ITI, 97; mettono a fuoco i templi dei <treci, V. 102 (cf. VI, 9; VII, 8; Vili, 109); cassano i governi tirannicida tutte le città della Ionia, e vi sostituiscono i governi popolari, VI, 43; divisione dell’esercito persiano, VII, 81; naTÌgli,, dei Persiani, VI, 95; uso di condur seco coH’esercìto i popoli vinti, I, 171; VII, 110; IX, I; e con la sferza li. -. i

a combattere, VII, 22; supplizi in uso presso i Pn 1,

154; VII, o5, 238; supplizio della crocifissione, VI. 30; VII. 238; spada persiana, III, 64; brache di cuoio. I. 71; III, 87, V, 49; VII, 61: aste adoperate nella pugna, V, 49; VII. 61; rozzo modo di computare i giorni, IV, 98; i Persiani sono ricercatori di voluttà d’ogni genere, e sull’esempio dei Greci si mescolano coi fanciulli. I, l."^; non hanno medici propri, e li chinmano d’altronde, III, 1, 129; Persia propriamente detta, III, 70, 97; in che modo i Persiani conseguirono l’impero dell’Asia, 1, 95 e seg.; governo e partizione dell’impero persiano, I, 153, 155, 156; V, 22; VII. 8; III. 89-97; origine dei re di Persia, VII, 11 (cf. I. 107. 125.209; IH, 65); successione delle dinasitie. Ili, 2, 88; VII, 2: il re. partendo per una spedizione militare. nomina il suo successore. I, 208; VII, 2: i re considerano i sudditi come servi. VII. 5, 96; tengono in onore il vincolo dell’ospitalità. VII, 29. 116; usano di stare a osservare la pugna da un trono eminente, IV, 88; VII. 44, 212; Vili, 59; legge persiana ohe abilita il re a fare tutto ci6 che irli piace. III, 31; il re va alla guerra recando seco vettovaglie, armenti ed acqua del suo paese, 1, 188; coppiere del ra. Ili, 34; mogli e concubine del re. III, 68, 84. 88; e potere di esse. IX. 109. crudeltii dei re. HI, 35; IV. 84; il regno dei Persiani si distende fino al monte Caucaso, III, 97; distribuzione dei governi, aairapie, e ordinamento dei tributi stabiliti da Dario nell’impero persiano, III, 89-96 (cf. VII, 01); rendita annuale delle imposte, III, 89, 95, 117: Persia propriamente detta, immune da tasse olibligatorie, offre doni soltanto, III. 97 (cf. 1, 134); i Persiani soggiacciono allo sforzo delle armi Ah