Pagina:Delle strade ferrate e della loro futura influenza in Europa.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

note 205

inglesi per le circostanze del loro paese, vien però da loro assai commendato, come quello che è men costoso nella costruzione, non soggetto alle frequenti spezzature delle spranghe, più fermo nelle commettiture e più favorevole alla conservazione delle macchine in virtù dell’uniforme elasticità delle rotaje.

La vecchia strada comune tocca alcune città notevoli, ma nel travalicare da valle a valle riesce a così ripido pendìo che nelle diligenze i viaggiatori non possono recare se non la metà del bagaglio che si suole recare sulle altre strade del paese; e non sono ammessi per verun prezzo a recarne seco in maggior misura. Le strade poi che costeggiano i fiumi sono, per incuria di quella gente, inondate e impraticabili in buona parte dell’anno. Così la linea ferrata non soggiace a valevole concorrenza d’altre buone strade o di canali.

La presuntiva spesa dei lavori fu valutata in ragione di 150,000 lire austriache al miglio italiano, cosicchè tutta la linea maestra costerebbe 36 millioni, e compresi i bracci, 42 millioni"1.

  1. Vedasi la continuazione a pag. 237 degli annali universali di statistica, economia ecc. Vol. 49, luglio, agosto, settembre 1836