Pagina:Diario del principe Agostino Chigi Albani II.djvu/114

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
A. 1850 — 1851 — 114 —

categorie (che in essa si indicano) degli esercenti le professioni liberali le quote loro spettanti della tassa di esercizio.

Lunedì 16. — In questi giorni è corsa voce che il Papa abbia ingiunto al Capitolo di S. Pietro di fare velare le nudità di alcune statue esistenti nella Basilica, tra le quali quella del Genio, che adorna il Deposito del Papa Rezzonico, opera di Canova.

Venerdì 20. — A S. Pietro si è posto mano all’operazione di velare le statue troppo scoperte, cominciando dai putti del Deposito degli Stuardi, che è a tal effetto ricoperto da un casotto di legno. Il Genio di Canova è stato coperto da un panno provvisorio nelle parti troppo esposte.



1851

GENNAIO


Venerdì 17. — Nella notte scorsa la Gendarmeria francese si è presentata all’osteria del Falcone, e vi ha arrestato varie persone, che vi si trovavano; molti altri arresti si assicura abbia eseguiti per la città. Pare si fossero prese altre misure di precauzione del Militare francese, come sarebbe pattuglie in giro, qualche raduno di truppe in qualche posto1.

Sabato 25. — Questa mattina sono andato in S. Pietro, ove si stanno velando il Genio di Canova al Deposito del Papa Rezzonico, ed una delle statue laterali di quello di Alessandro VII.

Mercoledì 29. — Oggi è stato pubblicato Editto della Segreteria di Stato, che determina la nuova organizzazione della rappresentanza e amministrazione del Municipio Romano. Sonosi altresì rese note le nomine dei componenti il nuovo Consiglio di Stato.


  1. La causa, di questi arresti in massa è da attribuirsi al desiderio del Governo di scovare i detentori ed i distributori di alcuni opuscoli politici, che avevano invaso ogni angolo dello Stato.